Care mamme che pregate in Italia

Prima di tutto vi auguriamo la benedizione del Signore, la Sua pace e un buon inizio di anno scolastico. Preghiamo che tu col tuo gruppo (o anche da sola) possiate sperimentare nel nuovo anno scolastico nuovamente le risposte di Dio e la Sua fedeltà. Grazie, per ogni tua singola preghiera per i bambini e per le scuole in Italia. Siamo profondamente convinte, che le nostre preghiere siano necessarie e che facciano la differenza. Se come mamme e nonne non preghiamo, allora chi lo farà? E … non è forse molto meglio deporre tutte le nostre preoccupazioni e le nostre angosce presso Gesù, per poter sperimentare come Lui se ne occupa, anziché soffrire noi per le preoccupazioni oppure di farci distruggere da esse?

Abbiamo da condividere con te/voi delle meravigliose novità: Da circa un anno abbiamo in Italia un Gruppo di lavoro MIP. Di questo siamo molto riconoscenti. Si tratta di Imra Volders, Sara Guiati, Claudia Guiati, Verena Kaderli, Daniela Catalfamo. Qui sotto si presenteranno loro brevemente.

Ti ringraziamo di pregare insieme a noi, affinché possano esservi di aiuto. Sono disponibili volenterosamente ad aiutarvi a iniziare un gruppo nuovo, a rispondere alle domande o anche a mettere in contatto delle donne, dove questo è possibile. Se doveste avere perso i loro dati di contatto, potete raggiungerle tramite la nostra Webpage: www.mammeinpreghiera.it – contatto. In questo modo potrete entrare direttamente in contatto con loro.

Di cuore vi auguriamo la ricca benedizione di Dio. Voglia Dio chiamare ancora tante mamme in Italia alla preghiera per i bambini e per le scuole.

Nell’amore di Gesù    

Christina Büchi     Kathrin Larsen     

Contatto per l’Italia
Team Moms in Prayer International             

Direttrice per l’Europa
Moms in Prayer International International

 

IT ImraSono Imra, una mamma di 5 figli.
Nel 2006 una mia amica veniva in vacanza da noi e portava con sé un libro “Every child needs a praying mom” scritto da Fern Nichols per MIP. (Ogni figlio ha bisogno di una mamma in preghiera) Il titolo di questo libro mi attirava e incuriosiva molto, perché riconoscevo il mio bisogno, le mie preoccupazioni, le paure e mancanze nell’educazione dei miei figli. Ho ordinato il libro e l'ho letto con lacrime e gioie per le toccanti testimonianze di queste mamme che pregano regolarmente insieme per i loro figli e le scuole.
Mi mostrava il cuore pieno d'amore di Gesù per noi mamme e per i nostri figli e mi riempiva di speranza. Da quel giorno il mio desiderio era di iniziare un gruppo MIP insieme alle mamme della mia chiesa. Dopo aver cercato su internet, era evidente che non esisteva ancora un gruppo in Italia, ma Dio mi metteva la passione per andare avanti ad incoraggiare altre mamme per pregare insieme per i nostri figli e le loro scuole.
Da quando hanno iniziato i primi gruppi a pregare in questo modo con i 4 passi (adorazione, confessione in silenzio, ringraziamento, intercessione) Dio ha cambiato la mia vita e per la mia famiglia è stato un vero dono bellissimo! Dio ha pensato al cuore di noi mamme, ai nostri bisogni, così che possiamo condividere i nostri pesi in preghiera davanti al suo trono e impariamo a pregare con i passi e a conoscere sempre di più chi Dio è attraverso la Sua parola. Ho imparato anche a vedere i miei figli con gli occhi di Dio e a fidarmi dei suoi piani per la loro vita. Ho ricevuto amicizia dalle mamme che pregano in armonia e in unità con me e ho trovato coraggio per perseverare nelle difficoltà. Ma più di tutto credo che il dono più prezioso che possiamo dare ai nostri figli, è un’ora alla settimana durante la quale riempiamo i nostri figli di vita!

Io auguro questo benedizione ad ogni mamma nel mondo e in Italia, affinché anche tu riempia la tua vita di grazia, amore, pace, forza, gioia,... sempre più di Gesù. Noi vedremo la Sua gloria su questa terra e la salvezza per le prossime generazioni!

 

IT SaraSono Sara, mamma di un ragazzino di 11 anni, Micael. Quando ho saputo che sarebbe nato ho iniziato a pregare intensamente per lui e cercare rifugio nella Parola di Dio per trovare conforto per superare le diverse difficoltà di salute. Al momento della nascita prematura di Micael, Dio è intervenuto in modo potente, rispondendo alle molte intercessioni. Mio figlio è un bellissimo dono fattomi dal Signore, che ho desiderato custodire e dedicare a Lui fin da subito.
È venuto poi il giorno di affidarlo alle cure delle insegnanti della scuola materna per buona parte della giornata, in un ambiente con principi non cristiani, non condivisi dalla nostra famiglia. Di questo ero dispiaciuta e, con l'avvicinarsi dell'iscrizione alla scuola elementare, ho sentito ancora di più la necessità di un mio maggiore coinvolgimento nel pregare per il personale scolastico, per i nuovi compagni e per la sua protezione fisica, morale e spirituale. In internet mi sono imbattuta nel sito americano di Mamme in Preghiera, dove ho trovato proprio le informazioni necessarie a pregare per mio figlio con regolarità, secondo i principi biblici dei “quattro passi” (adorazione, confessione silenziosa, ringraziamento, intercessione), basando il momento di preghiera sulle promesse della Parola e condividendole con un'altra mamma della stessa scuola, per incoraggiandosi a vicenda in questa importante battaglia spirituale.
Sono passati alcuni anni e sono ancora entusiasta e desiderosa che tante altre mamme in Italia abbiano la possibilità di portare i loro figli e i pesi personali al Signore e che le scuole italiane, gli insegnanti e le autorità scolastiche, siano coperte spiritualmente attraverso la preghiera.
Dio ama i nostri figli: ce li ha donati per un breve periodo perché li educhiamo secondo valori e principi cristiani, facendo la differenza intorno a noi, a partire dalla scuola dove essi trascorrono tante ore al giorno. Perciò abbiamo bisogno di essere piantate nelle verità bibliche e di non smettere di pregare con fede.

 

IT DanielaSono Daniela e vivo in Sicilia: ho due figli di 11 e 7 anni. Circa cinque anni fa, quando mia figlia ha iniziato il percorso scolastico, ho avuto i primi pensieri e preoccupazioni, così ho sentito un forte bisogno di rafforzare le mie preghiere per lei, condividendo queste preoccupazioni con altre mamme.
Così un giorno, cercando in Internet altre mamme che pregassero per i loro figli e le loro scuole, ho trovato “Mamme in preghiera”.
Da quel giorno ho sentito il bisogno di impegnarmi per “Mamme in preghiera” e far conoscere ad altre mamme la potenza della preghiera, di come possiamo proteggere i nostri figli anche quando non siamo con loro. Sono grata al Signore per il gruppo che ha creato a Milazzo e per le tante benedizioni che mi ha dato e continua a darmi.

 

IT VerenaMi chiamo Verena. E’ un privilegio molto speciale, conoscere Dio come Padre che si interessa di noi e che questo rapporto lo possiamo curare proprio tramite la preghiera. Sono mamma di tre figli preziosi e ho accompagnato la loro crescita con la preghiera, ancora prima della loro nascita. In tutti questi anni si sono affacciati tanti pericoli alla loro vita, sia di carattere spirituale, emotivo e fisico, ma ogni volta Dio è intervenuto in modo meraviglioso.
Anni fa una cugina mi ha parlato del movimento “Mamme in preghiera” e mi ha regalato un libretto. Piano piano ha cominciato a maturare in me la convinzione di cominciare un gruppo MIP con delle mamme nuove nella fede. Questa prima esperienza con MIP è stata bellissima; toccare con mano l’opera di Dio nelle nostre vite, vedere mamme trasformate, figli cambiati.
All’inizio dell’anno 2014, il Signore mi ha chiamato a fare un passo in più, ossia impegnarmi non solo nella guida di un gruppo MIP, ma accettare la sfida di impegnarmi per MIP Italia e di aiutare a promuovere la preghiera delle mamme oltre i confini della mia chiesa. In modo particolare mi ha parlato tramite Ezechiele 37. Ho capito che il Signore vuole che prego, affinché un esercito grandissimo di mamme si alzi in piedi e cominci a pregare ed è ciò che sta succedendo: non per forza, né per potenza, ma per lo Spirito di Dio, dappertutto le mamme si svegliano dal sonno e si alzano a pregare per i figli e per le scuole.

 

IT ClaudiaMi chiamo Claudia e ho 58 anni.
Ho conosciuto “Mamme in preghiera” tramite mia sorella Sara. Il primo approccio con il movimento è stato di interesse un po’ relativo, in quanto mio figlio stava terminando con la laurea il suo ciclo di studi. Non mi sentivo coinvolta, in quanto pensavo che pregare per le scuole, non fosse più il mio compito.
Poi sono stata invitata ad un incontro di 3 giorni con Kathrin, Christina e Imra, e lì ho sentito che questa chiamata alla preghiera era rivolta anche a me.
Ho scoperto che il movimento di “Mamme in preghiera” si fonda su Gesù Cristo, sulla Parola di Dio e sulla preghiera e che in questo modo avrei potuto approfondire il mio dialogo con Dio, basandomi sulle promesse della Bibbia.
Per me, nata in un ambiente ecclesiale fondamentalista, questi aspetti sono importantissimi! Inoltre ho scoperto che pregare per i figli e per le loro scuole, non è un compito prettamente materno (legato solo alla scolarità dei propri figli) ma può essere prolungato, pregando per altri ragazzi, o per i propri nipoti (come nonne).
Infine, ho trovato tra le “Mamme in preghiera” delle donne di fede, piene di amore e di coraggio, pronte a spendere molto della loro vita in favore dei ragazzi, per la loro salvezza e per la loro protezione nelle scuole. 
Il Signore mi ha donato la possibilità di pregare ogni settimana con una “Mamma in preghiera”; ormai da anni lo facciamo con grande regolarità, e tra noi si è stabilito un rapporto di reciproca fiducia, e di grande affetto. Abbiamo visto crescere i nostri figli, ed abbiamo raccolto i frutti di questo impegno di preghiera: Dio, nel nome di Gesù Cristo, ci ha ascoltate, ci ha risposto, ci ha sostenute, ci ha incoraggiate … in una parola … ci ha amate. Ho passato un periodo triste, recentemente, e queste sorelle in fede si sono strette attorno a me, piene di affetto sincero e di comprensione. Hanno pregato per me, ed hanno saputo trasmettermi quella comunione che spesso è assente attorno a noi.
A distanza di pochi anni, posso dire che sono felicissima di essere diventata una “Mamma in preghiera”: non rimpiango questa scelta, anzi, penso che essa sia una delle scelte più importanti e più determinanti che abbia fatto per la mia vita spirituale. Se anche tu, farai questa scelta, non la rimpiangerai!

Settembre 2015

 

Lettera per le mamme 9/2015 - Clicca qui per vedere un pdf.

 

 

Copyright © "Mères en prière international" est une marque déposée sous couvert de licence de Moms in Prayer International, Californie, Etats-Unis.

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
Ok Decline